QUESTIONE ABITATIVA E POLITICHE PER LA CASA

n_COP-Caire-Casa-c
QUESTIONE ABITATIVA
E POLITICHE PER LA CASA
NUOVI SCENARI ECONOMICI E SOCIALI PER LO SVILUPPO
DELLE POLITICHE URBANISTICHE A REGGIO EMILIA



a cura di
Ugo Baldini e Giampiero Lupatelli















Negli ultimi venti anni il tema della casa è rimasto ai margini delle politiche urbanistiche come di quelle sociali. Ancora alla fine degli anni novanta la domanda abitativa conosciuta dal paese negli anni della grande trasformazione postbellica sembrava poter essere  archiviata, registrando il successo di una lunga e ininterrotta stagione di sostegno all’accesso alla proprietà che si è protratta con continuità dalla vicenda keynesiana dell’INA Casa alle politiche della urbanistica riformista.

Tanto in quelle città emiliane dove ricchezza ed equità avevano disegnato un paesaggio sociale e un  modello di welfare locale di singolare evidenza.

La grande trasformazione demografica della fine degli anni ’90 con la ripresa di movimenti migratori intensi tra le regioni del paese e, soprattutto con l’estero, le difficoltà crescenti della crescita economica e il venir meno delle ragioni finanziarie che avevano alimentato un ciclo immobiliare di inusitata lunghezza,  ripropongono la questione abitativa nei primi anni del nuovo secolo con rinnovata intensità, costringendo le politiche urbane a misurarsi con scenari di domanda e con criticità sociali che li trovano largamente impreparati.

Il Comune di Reggio Emilia, unico capoluogo padano già in crescita nel corso degli anni ’90, registra nel primo scorcio del nuovo secolo flussi migratori straordinariamente accentuati e si presenta come laboratorio ideale per disegnare una nuova stagione di politiche abitative.

Questo volume, presentando gli esiti di una ricerca promossa dall’Assessorato al Progetto Casa del Comune di Reggio Emilia, propone una disamina sistematica delle condizioni della nuova domanda abitativa e delle sue determinanti nel contesto locale per misurarsi con il disegno di un panel di politiche, necessariamente integrato e multisettoriale, verificato e discusso nel confronto con le politiche delle altre città medie italiane e alla luce delle nuove esperienze europee di housing sociale, alla ricerca di nuove condizioni di sostenibilità sociale, ambientale e fiscale.

L’introduzione di Silvano Tintori discute la ricerca entro l’orizzonte di una nuova antropologia urbana che ridiscute le categorie dell’housing sociale consolidate dall’esperienza del nostro dopoguerra e, prima ancora,  da quella americana degli anni Trenta


per richiedere copia del libro invia una mail a caire@caire.it
 















ricerca nella sezione:
RAPPORTO MONTAGNE ITALIA - SECONDA EDIZIONE 2016
RAPPORTO MONTAGNE ITALIA - PRIMA EDIZIONE 2015
I LUOGHI DEL CUORE - FAI Fondo Ambiente Italiano
ATLANTE NAZIONALE DEL TERRITORIO RURALE: Nuove geografie per le politiche di sviluppo rurale
ARTICOLI PER LA RIVISTA TOSCANA PARCHI
PARADISE l'OST?
CONCENTRAZIONE E RAREFAZIONE INSEDIATIVA, TRA REGOLAZIONE URBANISTICA E MANUTENZIONE AMBIENTALE IN EMILIA ROMAGNA E NELLE REGIONI PADANE: FARE MEGLIO CON MENO (SUOLO)
QUESTIONE ABITATIVA E POLITICHE PER LA CASA
RIPARTIRE DALLA SOSTENIBILITA'
PER DECIDERE COME DECIDERE